Aggiornamenti

27 giugno 2017

Il Fondo Sani.In.Veneto attiva Sani In Azienda

Dal 27 giugno 2017 è possibile attivare con Sani.In.Veneto le nuove tutele Sani In Azienda per gli imprenditori che riguardano i seguenti soggetti, tutelabili fino ai 67 anni di età:

- Titolari di impresa artigiana (con o senza dipendenti), soci e collaboratori;

- Titolari di impresa non artigiana con dipendenti;

- Titolari di impresa non artigiana con soci o collaboratori o collaboratori a progetto;

- Collaboratori a progetto.

 

Dallo stesso giorno è anche possibile attivare le tutele per i familiari conviventi degli stessi:

 

  • Coniugi fiscalmente a carico e non fiscalmente a carico

  • Conviventi more uxorio

  • Figli:

    1. Minorenni,

    2. Minori affidati;

    3. Figli maggiorenni fiscalmente a carico fino ai 30 anni;

    4. Figli senza limiti di età con invalidità pari o superiore al 66%.

E’ prevista una carenza assicurativa per gli iscritti di tre mesi, pertanto le tutele saranno attive dal primo giorno del quarto mese dal momento dell'iscrizione e opereranno per 12 mesi.

Alla scadenza sarà possibile prorogare per un altro anno l’iscrizione, qualora perdurino le condizioni necessarie.

Il versamento previsto è annuale e di tipo anticipato, tramite bonifico bancario al conto corrente dedicato specificatamente acceso presso Banca Prossima per i versamenti volontari (IBAN: IT22I0335901600100000145846).

La quota da versare per l’imprenditore è la stessa prevista per i lavoratori principali (quindi 105 euro per gli imprenditori artigiani e 125 euro per gli imprenditori non artigiani) e 90 euro annuali per il familiare di imprenditore.

E’ in fase di attivazione una tutela aggiuntiva DIARIA INTERVENTI CHIRURGICI E MATERNITA’ di un versamento aggiuntivo, sottoscrivibile contestualmente alla tutela base, che permetterà agli imprenditori e alle imprenditrici di godere di ulteriori garanzie in caso di ricovero o day hospital per intervento chirurgico e in caso di parto.

Lo stesso pacchetto sarà sottoscrivibile dal familiare di imprenditore con un costo aggiuntivo.

Per gli imprenditori e i familiari di imprenditori nella tutela base sarà previsto lo stesso Nomenclatore e il medesimo Tariffario di rimborso ad oggi applicato per i lavoratori dipendenti, con medesimi massimali.

Per iscriversi è necessario compilare la domanda di iscrizione e farla pervenire firmata alla segreteria del Fondo via mail a iscrizioni@saninveneto.it unita alla distinta di pagamento e un documento di riconoscimento del sottoscrittore.

 

 

31 marzo 2017

Il Fondo Sani.In.Veneto attiva le tutele per i familiari: nasce Sani In Famiglia

Come deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 13/02/2017, siamo lieti di comunicare che il Fondo attiverà dal mese di Aprile 2017 le nuove tutele destinate ai familiari dei lavoratori iscritti con versamento volontario.

Il Fondo mira nel concreto a tutelare i familiari conviventi che non sono già compresi nella copertura del lavoratore principale (coniuge a carico e figli fino a 2 anni), vale a dire:

- coniugi non fiscalmente a carico;

- conviventi more uxorio;

- figli di età superiore ai 2 anni: minorenni, minori affidati, maggiorenni fiscalmente a carico fino ai 30 anni, figli senza limite di età con invalidità pari o supeiore al 66%

Sono necessarie per poter dare seguito all'iscrizione del familiare:

- l'effettiva iscrizione, in corso di validità, del lavoratore al Fondo Sani.In.Veneto;

- il fatto che i familiari siano effettivamente conviventi con l'iscritto.

Le due condizioni verrranno dichiarate nella scheda di iscrizione da trasmettersi alla mail: iscrizioni@saninveneto.it

Sarà elemento perfezionante dell'attivazione il pagamento, da parte del lavoratore iscritto, della quota prevista, pari a 90,00 euro annuali per ognuno dei familiari da iscriversi, sul conto corrente dedicato (IBAN: IT22I0335901600100000145846).

Le tutele nel concreto saranno attive dal primo giorno del mese di iscrizione e opereranno per 12 mesi. Alla scadenza sarà possibile prorogare per un altro anno l'iscrizione, qualora perdurino le condizioni necessarie.

La carenza assicurativa per tutti gli iscritti è pari a tre mesi ma, per i lavoratori che hanno già maturato al momento dell'iscrizione dei familiari i tre mesi di carenza, è prevista l'attivazione immediata delle tutele.

Sul versamento di 90,00 euro sarà possibile, per i lavoratori iscritti ad EBAV, chiedere un contributo che verrà erogato secondo modalità indicata prossimamente da EBAV.

Ricordiamo che le quote versate per l'adesione alle tutele sono deducibili dal reddito di lavoro fino ai massimali previsti dalla normativa vigente in quanto il versamento risulterà attuato ad un Fondo di Assistenza integrativa all'interno di un rapporto di lavoro in base ad accordi nati dalla contrattazione nazionale e regionale, quindi secondo l'art 51 TUIR.

E' possibile visitare anche il sito dedicato a Sani In Famiglia

 

16 dicembre 2016

Iscrizione all'Anagrafe dei Fondi Sanitari

Il Fondo SANI.IN.VENETO ha ottenuto l'iscrizione annuale all'Anagrafe dei Fondi Sanitari secondo quanto stabilito dalla normativa sui fondi di assistenza sanitaria integrativa (Decreto del Ministero della Salute del 31 marzo 2008 e del 27 ottobre 2009).

Tale adempimento è un presupposto necessario per beneficiare delle agevolazioni fiscali, previste a norma di legge, sui contributi versati.

13 maggio 2016

Nuovo IBAN

Il nuovo IBAN a cui fare riferimento per effettuare i versamenti è il seguente:

IT68Y0335901600100000143551

c/o Banca Prossima 

10 novembre 2015

Estensione della copertura ai familiari

Nella quota pagata dalla ditta per i lavoratori sono coperti anche i coniugi fiscalmente a carico e figli fino a 2 anni.

Questi familiari possono richiedere i rimborsi per le prestazioni effettuate dal 1/1/2015.

Le indennità previste sono le medesime dei lavoratori iscritti. I massimali restano invariati, e le indennità per i familiari concorrono al raggiungimento dei massimali dei lavoratori iscritti.

Per rendere la copertura effettiva è necessario compilare il modulo e allegarlo alla prima domanda di rimborso dell'iscritto o del familiare.

27 gennaio 2015

Importi dei versamenti

In merito ai versamenti al Fondo da parte delle imprese, si comunica che rimane ancora in vigore l’attuale contribuzione di € 8,75 mensili (€ 105,00 annuali) per dipendente sino a ulteriori comunicazioni.

Rimane confermata inoltre la quota di versamento € 125,00 annuali (€ 10,42 mensili) per:

a) Le imprese non artigiane che non rientrano nella sfera dei contratti collettivi artigiani (di cui all'art. 6 punto 6.1 lettera c dello Statuto).
b) Le imprese che non rientrano in nessuna delle categorie previste dallo statuto allo stesso punto 6.1, la cui adesione al Fondo è subordinata a una specifica delibera del Consiglio d’Amministrazione di SANI.IN.VENETO.
c) Le imprese che, pur rientrando nella sfera di applicazione dei contratti artigiani, non aderiscono a EBAV.

23 giugno 2014

Nuovo ingresso del settore edile in SANI.IN.VENETO

In allegato riportiamo il protocollo aggiuntivo per l’inclusione del settore edile all’interno di SANI.IN.VENETO e la comunicazione del Fondo del 19/6/2014 con le indicazioni aggiornate per il versamento.

I nostri uffici rimangono a disposizione per eventuali chiarimenti.

Aggiornamento del 3/7/2014: corretta la comunicazione con riferimento a “operai, impiegati e apprendisti”, come previsto dagli accordi.

31 marzo 2014

Importi dei versamenti del 2014

Si comunica che a partire dal 1/1/2014 la quota di versamento sarà pari a € 125,00 annuali (€ 10,42 mensili) per:

a) Le imprese non artigiane che non rientrano nella sfera dei contratti collettivi artigiani (di cui all'art. 6 punto 6.1 lettera c dello Statuto).
b) Le imprese che non rientrano in nessuna delle categorie previste dallo statuto allo stesso punto 6.1, la cui adesione al Fondo è subordinata ad una specifica delibera del Consiglio d’Amministrazione di SANI.IN.VENETO.
c) Le imprese che, pur rientrando nella sfera di applicazione dei contratti artigiani, non aderiscono a EBAV.

Viene invece confermata fino al 31/12/2014 la stessa quota di versamento a SANI.IN.VENETO del 2013, pari a € 8,75 mensili (€ 105,00 annuali), per tutte le altre tipologie d’impresa (imprese artigiane e non artigiane che rientrano nella sfera di applicazione dei CCNL/CCRL artigiani versanti a EBAV), per le associazioni artigiane e le organizzazioni sindacali.